Partenze del corso prevista per il 12/11/2020
image_pdfPdfimage_printStampa

CORSO OPERATORE RISCHIO ELETTRICO

PEI – PES – PAV – PEC

Il corso fornisce le idoneità che la normativa richiede per la Persona Idonea (PEI) per la Persona Esperta (PES) per la Persona Avvertita(PAV), Persona Comune (PEC). Tale obbligo formativo è conteuto in una serie di normative le cui principali sono la CEI 11-27 IV edizione e la CEI EN 50110-1 entrate in vigore nella edizione a partire dal 1 febbraio 2014.
Nessun lavoro elettrico deve essere eseguito da persone prive di adeguata formazione professionale (PES-PAV) ed idoneità (PEI) (art. 82 del Dlgs 81/2008 comma 1 per bassa tensione).
Poiché la nuova norma CEI 11-27/2014 deve essere applicata a tutti i lavori in cui sia presente rischio elettrico, indipendentemente dalla natura del lavoro stesso, la formazione viene richiesta a tutti coloro che svolgono un lavoro con presenza di rischio elettrico.

Obiettivi

Corso assolve all’obbligo del datore di lavoro, ai sensi delle Norme CEI 11-27 (2005) e CEI EN 50110-1 (2005), di individuare le figure interne idonee ad intervenire sugli impianti elettrici fuori tensione o in prossimità di parti attive. Tale idoneità si realizza tramite una formazione specifica volta all’acquisizione di opportune competenze e conoscenze, al termine della quale viene riconosciuta formalmente la qualifica di Persona Esperta (PES) o di Persona Avvertita (PAV). L’attribuzione di PES o PAV avviene tramite apposita lettera o mediante l’inserimento dell’indicazione nel Documento di Valutazione dei Rischi.

Contenuti

Il corso fornisce ai partecipanti le conoscenze tecniche per eseguire la manutenzione, sulle macchine e sugli impianti con parti in o fuori tensione secondo i requisiti della Norma tecnica CEI EN 11-27 del 2005 e si rivolge principalmente al personale tecnico.
I criteri di prevenzione e di buona tecnica illustrati nel corso, sono conformi a quelli riportati nelle Norme CEI EN 50110-1 (2005) e CEI 11-27 (2005).
A cosa prepara il corso

Persona esperta (PES)
E’ una persona che, con adeguata attività e/o percorso formativo e maturata esperienza, ha acquisito quanto segue:
1. conoscenze generali dell’antinfortunistica elettrica;
2. approfondita conoscenza della problematica infortunistica per almeno una precisa tipologia di lavori;
3. capacità di affrontare in autonomia l’organizzazione e l’esecuzione in sicurezza di qualsiasi lavoro di precisa tipologia;
4. capacità di individuare e prevenire i rischi elettrici connessi con il lavoro e di mettere in atto le misure idonee a ridurli o a eliminarli;
5. capacità di affrontare gli imprevisti che possono accadere in occasione di lavori elettrici;
6. capacità di sovrintendere e coordinare altri lavoratori;
7. capacità di informare e istruire correttamente una PAV affinché esegua un lavoro in sicurezza.
8. affidabilità nell’affrontare, in autonomia, qualunque situazione presenti la specifica attività.

Persona avvertita (PAV)
E’ una persona che, con adeguata formazione, ha acquisito quanto segue:
1. conoscenza dell’antinfortunistica elettrica relativa a precise tipologie di lavoro;
2. capacità di comprendere le istruzioni fornite da una PES per una precisa tipologia di lavori;
3. capacità di organizzare ed eseguire in sicurezza un lavoro di una precisa tipologia, dopo aver ricevuto istruzioni da una PES;
4. capacità di affrontare i pericoli e le difficoltà previste;
5. capacità di riconoscere i pericoli originati da imprevisti anche se potrebbe non essere in grado di affrontarli correttamente in autonomia.

Persona Idonea (PEI)
E’ una persona che, con adeguata attività e/o percorso formativo e maturata esperienza, lavorando sotto tensione in condizioni di sicurezza, o quando i lavori sono eseguiti nel rispetto delle seguenti condizioni:
le procedure adottate e le attrezzature utilizzate sono conformi ai criteri definiti nelle norme tecniche.
per sistemi di categoria 0 ed I purché l’esecuzione di lavori su parti in tensione sia affidata a lavoratori riconosciuti dal datore di lavoro come idonei per tale attività secondo le indicazioni della pertinente normativa tecnica per sistemi di II e III categoria purchè:
1) i lavori su parti in tensione siano effettuati da aziende autorizzate, con specifico provvedimento del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, ad operare sotto tensione;
2) l’esecuzione di lavori su parti in tensione sia affidata a lavoratori abilitati dal datore di lavoro ai sensi della pertinente normativa tecnica riconosciuti idonei per tale attività.
ha acquisito quanto segue:
1. conoscenze generali dell’antinfortunistica elettrica;
2. approfondita conoscenza della problematica infortunistica per almeno una precisa tipologia di lavori;
3. capacità di affrontare in autonomia l’organizzazione e l’esecuzione in sicurezza di qualsiasi lavoro di precisa tipologia;
4. capacità di individuare e prevenire i rischi elettrici connessi con il lavoro e di mettere in atto le misure idonee a ridurli o a eliminarli;
5. capacità di affrontare gli imprevisti che possono accadere in occasione di lavori elettrici;
6. capacità di sovrintendere e coordinare altri lavoratori;
7. capacità di informare e istruire correttamente una PAV affinché esegua un lavoro in sicurezza.
8. affidabilità nell’affrontare, in autonomia, qualunque situazione presenti la specifica attività.

Persona comune (PEC)
E’ una persona che non è in grado di gestire lavoro e rischio elettrico in autonomia, può operare autonomamente solo in totale assenza di rischio elettrico mentre può operare in presenza di rischio elettrico solo sotto costante sorveglianza di una PES o PAV

Il programma prevede 2 moduli
Modulo 1:
Legislazione sulla sicurezza per i lavori elettrici e in particolare: DPR 547/1955 (Art. 4, 5, 267, 344, 345, 346, 347, 348 e 349) Legge 191/1974 e relativo Regolamento di attuazione DPR 164/1956 (Art. 11); D.Lgs. 81/08 (Art. 1, 3, 4, 5, 21, 22, 39, 41, 42, 44) e s.m.i. D.Lgs. 494 /1996 (Nuove figure ed Art.7);
D.Lgs. 475/1992 (aspetti riguardanti i DPI legati ai lavori elettrici). Norme CEI EN 50110-1, CEI EN 50110-2 e CEI 11-27;
Scelta dell’attrezzatura e dei DPI, la marcatura CE, la conservazione degli stessi Arco elettrico e suoi effetti Effetti sul corpo umano dovuti all’elettricità e nozioni di pronto soccorso Criteri di sicurezza nella predisposizione dell’area di lavoro (cantiere).
Modulo 2:
Preparazione del lavoro; Condizioni ambientali; Valutazione dei rischi; Sistema per la trasmissione o lo scambio di informazioni tra persone interessate ai lavori;
Copertura di specifici ruoli anche con coincidenza: Definizione, individuazione e delimitazione del posto di lavoro; Preparazione del cantiere; Padronanza nell’esecuzione di sequenze operative per mettere in sicurezza un impianto elettrico;
Lavori in prossimità con attuazione della protezione con distanza di sicurezza e sorveglianza; Lavori in prossimità con attuazione della protezione mediante l’uso di dispositivi di protezione (schermi, barriere, protettori isolanti, involucri).

Durata

16 ore

Destinatari

Il corso è rivolto ad installatori, apprendisti e manutentori elettrici, quadristi, formatori aziendali, responsabili del servizio manutenzione, responsabili e operatori del servizio prevenzione e protezione, tecnici di laboratorio.

Eventuali prerequisiti

nessuno

Attestazione

Attestato di frequenza rilasciato da Sudformazione

Validità

1 anno

Costo

€ 250,00 oltre Iva

Aggiornamento

Tipologia

Attestato di frequenza rilasciato da Sudformazione

Durata in ore

4 ore

Costo

€ 90,00 oltre iva

Ulteriori informazioni

Contatti

info@sudformazione.com / 080.403.35.36

Partenza corso

 

 

image_pdfPdfimage_printStampa

Post correlati